28 Maggio 2024

SALERNO, LE PROPOSTE DI FEDERALBERGHI PER LE LUCI D’ARTISTA

Si agita la vigilia di luci d’artista, gli altri anni a quest’ora è già tutto fatto ora invece la situazione è diversa. Anche il nuovo progetto passato ieri in giunta mette nuove disposizioni.

La giunta comunale ha approvato l’idea della Iren Smart Solution, aggiudicataria dell’appalto che ha previsto delle modifiche per nove siti, alias villa Comunale, via Mercanti, piazza Sedile del Campo, piazza Portanova, piazza Flavio Gioia, area di via Duomo, piazza Sant’Agostino, via Trento, Posidonia, Torrione, via Diaz, Manzo, Quaranta. Entro una decina di giorni, come anticipato ieri dal sindaco Vincenzo Napoli, inizierà l’installazione delle opere: l‘inaugurazione delle Luci è prevista per inizio dicembre.

Le proposte di Federalberghi

“Bene la conferma di Luci d’Artista ma occorre fare subito di più per spegnare l’incertezza che attualmente blocca i flussi turistici verso la città di Salerno“, osserva intanto Antonio Ilardi, presidente di Federalberghi Salerno. “Oggi stesso – continua Ilardi – formalizzeremo all’amministrazione comunale una proposta operativa, improntata al consueto spirito costruttivo e propositivo, basata su quattro fattori: urgente definizione dell’accensione delle Luci, nei punti di maggiore valenza turistica della città, fin dal 26 novembre e progressiva accensione degli altri siti entro la prima settimana di dicembre, mantenimento delle Luci fino al 31 gennaio 2023, anche per promuovere la stagione dei saldi degli esercizi commerciali, incremento dell’imposta di soggiorno minima a 3 euro per persona a notte per tutte le strutture ricettive, nel periodo di accensione delle Luci, allo scopo di sostenere con risorse private il costo dell’energia elettrica delle installazioni luminose. E, ancora, realizzazione di eventi culturali e musicali di accompagnamento e sostegno alla kermesse di Luci d’Artista, anche con il supporto di risorse indirizzate dalla Confcommercio”.

About Author