Sono finiti a “mazzate” il funzionario Giuseppe Capozzolo e l’assessore al demanio Giuseppe Di Filippo. La questione è relativa alla gestione del maltempo sul porto. In pratica si sono danneggiate la catenarie degli ormeggi delle barche e praticamente Di Filippo non ha fatto intervenire come promesso la squadra di operai. Il funzionario Giuseppe Capozzolo ha avuto da dire sulle inadempienze dell’assessori e i due sono arrivati alle mani proprio sul porto.

Una parola tira all’altra e se le sono date di santa ragione. Un fatto vergognoso a dimostrazione di cosa succede ad Agropoli e di quali persone sono andate ad amminisstrare la città. Il funzionario Giuseppe Capozzolo è tra i più virtuosi e precisi e quando vede le cose “storte” non ci passa. davanti alle inadempienze dei politici spesso sbotta. Questa volta, l’enensima, l’incapacità dell’assessore Di filippo gli ha fatto saltare l’embolo e giù mazzate. Gli antichi agropolesi dicevano: ” chi p stu mar va sti pisci piglia”( chi per questo mare va questi pesci piglia). Questo è quanto passa il convento e Agropoli è finita in queste mani. Qui non si parla solo della inadempienza di Mutalipassi ma di tutta una classe politica facente acqua, mo ci vuole, da tutte le parti.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: