Solo per un pelo la processione è passata liberamente ieri sera al Lido Azzurro dove sono sul piede di guerra turisti, bagnanti, cittadini locali, operatori turistici.

Mentre ad Agropoli si discute di attenzione al decoro, di difesa dell’immagine pubblica e di progettazione turistica, come al solito si sprofonda nella farsa e nel becero interventismo salva facciata. Un gruppo di turisti presenti nella zona del lido azzurro ed arrabbiati per il blitz dei vigili urbani, intervento del tutto motivato e giusto, si sono rivolti ai Vigili e sindaco, per avere un confronto su alcune questioni della spiaggia pubblica. – Arenile sporco – Inaccessibilità alla spiaggia per le Alghe spiaggiate – Odori Nauseabondi – Merda di cane ovunque, – Assorbenti e preservativi in ogni dove .Non avendo avuta una rassicurazione oggettiva per migliorare la situazione si erano organizzati per interrompere la processione ed accusare in pubblica piazza l’amministrazione per il loro schifoso operato. Erano pronti cori ed insulti verso Di Filippo ed il Sindaco, Alfieri non era presente nelle mire dei bagnanti). Solo in un secondo momento, compresa la gravità della situazione, Di Filippo ha finto un sopralluogo con il dipendente di Agropoli Cilento servizi Scaffeo prima della processione, per calmare gli animi. Questa mattina, guarda caso, sulla spiaggia un mezzo dell’Agropoli Cilento servizi ha cominciato a dare risposta.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: