Non si è fatto niente. E’ la prima rassicurante notizia per chi legge. Il bambino stava giocando sul palco in piazza messo li per i comizi elettorali ma preso d’assalto dai ragazzini che quotidianamente ci vanno a giocare. Nel tardo pomeriggio del 15 settembre mentre giocavano sul palco ha ceduto un quadrato di legname e un bambino è caduto. Momenti di panico ma lo stesso ragazzino ha assicurato tutti alzandosi anche se palesemente impaurito. Tuto ok, la famiglia molto conosciuta ad Agropoli fa sapere di non presentare nessuna denuncia. Il problema della piazza è notevole e qui la colpa è solo dei vigili urbani e delle amministrazioni.

L’apertura al traffico di piazza della repubblica ha ristretto i luoghi di svago per i bambini e il salotto della città diventa istintivamente il luogo dove giocare per i piccoli. Le pallonate alle vetrine a tutte le ore e alla gente sono il problema più impellente. Faccia gialla Mutalipassi appena eletto sindaco ha avuto l’occasione di ristabilire gli spazi necessari perché ha fatto tagliare gli alberi in piazza delle repubblica e in quel contesto poteva tenere chiusa la stessa piazza e far svagare i bambini, invce anche lui se ne è fregato.

Quella piazza andrebbe chiusa perchè tra scuole, chiesa e asilo vi circolano bambini e anziani in quantità, categorie deboli, con il rischio di investimento continuamente. Invece dal 1 marzo del 2002 il giorno dopo la sfiducia a Paolo Serra i vigili la aprirono senza batter ciglio e con l’eliminazione del campo sportivo, l’eliminazione di piazza della repubblica l’unica valvola di sfogo rimane piazza Vittorio veneto ma farlo capire alla cecità, alla caparbietà e all’ottusità dei vigili urbani di Agropoli che in tema di viabilità e con la complicità delle amministrazioni hanno praticamente distrutto e abbattuto gli spazi è operazione difficilissima. L’attuale comandante Maurizio Cauceglia sembra aver capito tutto questo e da tempo sta studiando un certo riordino delle piazze e della viabilità capestro di Agropoli. Il dramma sfiorato del ragazzi sul palco deve far riflettere.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: