21 Giugno 2024

ANGRI, FOLLA INFEROCITA DOPO LE URLA DI UNA MADRE

Attimi di tensione nel pomeriggio ad Angri. Un pregiudicato, G.O., di cui non è certo lo stato di salute mentale, si è avvicinato barcollando ad una donna che spingeva la figlia all’interno del passeggino. La donna ha temuto un rapimento ed ha cominciato ad urlare richiamando l’attenzione dei passanti che si sono scagliati contro l’uomo che, nella fuga per evitare l’aggressione, è caduto battendo la testa.

Sul posto carabinieri e mezzi di soccorso che hanno dovuto medicare l’uomo che ha riportato diverse ferite e si trova ora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Scafati.

Questo pomeriggi ad Angri, un pregiudicato, di cui non è certo lo stato di salute mentale, si è avvicinato ad un passeggino con un neonato all’interno. La madre, temendo che l’uomo volesse portare via il bambino, ha iniziato a gridare. Il gesto ha scatenato la reazione dei presenti che hanno aggredito e malmenato l’uomo. Sul posto carabinieri e mezzi di soccorso che hanno dovuto medicare il malcapitato che ha riportato diverse ferite e che ora si trova ora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Scafati.

About Author