Un ordigno è stato fatto esplodere, nella notte appena trascorsa, davanti a un’attività commerciale di piante e fiori a Capaccio Scalo nel comune di Capaccio Paestum, nel Salernitano. Tra l’una e le due, i residenti della zona hanno udito un forte boato.

La deflagrazione di quello che, stando a quanto si apprende, potrebbe essere un ordigno rudimentale ha provocato danni al negozio di fiori e, parzialmente, anche alle attività attigue. Non si registrano persone ferite. Sul posto, i carabinieri della Compagnia di Agropoli, guidata dal capitano Fabiola Garello, che hanno avviato le indagini del caso, mentre i rilievi sono affidati agli artificieri della sezione investigazioni scientifiche del comando provinciale dell’Arma di Salerno.

LE INDAGINI

Gli inquirenti hanno rinvenuto e sequestrato frammenti di una bomba carta di grosse dimensioni, costruita artigianalmente, piazzata ed innescata, da sconosciuti, proprio davanti al negozio, a riprova che si tratti di un atto di chiara matrice intimidatoria e dolosa. Da capire il movente: i militari dell’Arma, al momento, non escludono alcuna pista ed hanno già ascoltato vari testimoni, tra cui i proprietari del negozio, che hanno sporto regolare denuncia dichiarando, però, di non aver ricevuto minacce di alcun tipo; rilevata anche la presenza di diversi impianti di videosorveglianza installati nei pressi del luogo dell’attentato, le cui immagini sono state già acquisite. Sull’episodio, la Procura della Repubblica di Salerno ha aperto un fascicolo contro ignoti.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js