21 Luglio 2024

CAPACCIO PAESTUM, MARESCA E STABILE INNOCENTI ASSOLTI IN APPELLO NIENTE ESTORSIONE

Tentata estorsione per motivi di droga: assolti in Appello “perché il fatto non sussiste” i capaccesi Salvatore Maresca e Luigi Stabile. Nello specifico i due, rispettivamente di 42 e 48 anni, erano accusati di un episodio di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, risalente all’ottobre del 2007, compiuta nottetempo con l’esplosione di più colpi di pistola a bordo di un’auto, nella pubblica via, ai danni di un tossicodipendente capaccese residente alla Laura, con minacce di morte anche ai suoi genitori ed al cognato, per recuperare la somma di 6mila euro, pari al debito maturato nel tempo dall’assuntore, nei loro confronti, per l’acquisto delle dosi.

Secondo la pubblica accusa, Stabile quella notte guidava una Mercedes e Maresca, seduto accanto a lui, avrebbe esploso tre colpi intimidatori in aria per intimidite la vittima mostrando, al contempo, la valenza criminale delle loro intimidazioni. La difesa degli imputati, invece, ha sostenuto che non vi è mai stata alcuna prova che tale episodio sia accaduto, non essendo mai stati recuperati o individuati bossoli, ogive, la presunta arma utilizzata o la vettura per i riscontri del caso, né tantomeno tale episodio ha trovato riscontro in intercettazioni, confessioni o perquisizioni.

About Author