30 Maggio 2024

CAPACCIO PAESTUM,FURTO AL PLANET BEVERAGE SULLA STATALE,PORTATI VIA LIQUORI,DANNI INGENTI

CAPACCIO PAESTUM. Banda di ladri fa irruzione nei depositi della nota azienda “Planet Beverage”, situata lungo la Statale 18, in località Cerro, portando via alcune casse di liquori pregiati del valore di diverse migliaia di euro. Rubata anche un’auto parcheggiata a qualche centinaio di metri dall’azienda capaccese, in prossimità di un caseificio.
Molto probabilmente l’auto, una Fiat Punto bianca, è stata utilizzata dai ladri che, essendo stati scoperti, si sono dati ad una precipitosa fuga. Il furto, se non fosse stato sventato, grazie all’intervento dei carabinieri di Agropoli e del personale dell’Istituto di vigilanza “La torre”, avrebbe fruttato un ingente bottino. Numerosi i danni causati dai ladri durante l’irruzione nell’attività commerciale. Le indagini sul caso sono condotte dai carabinieri della compagnia di Agropoli e Capaccio scalo, agli ordini del capitano Manna.
Il furto è stato portato a segno l’altra notte. I malviventi hanno raggiunto, intorno alle 2, i depositi dell’azienda, che opera nel settore della distribuzione di birre, acqua, bibite, succhi, liquori, grappe, vini, alimentari e materiali di servizio. A quanto sembra hanno agito a volto coperto. Nonostante la struttura fosse dotata del sistema di allarme e videosorveglianza sono riusciti ad introdursi forzando una finestra. Una volta dentro hanno usato uno dei muletti presenti nei depositi per sfondare una porta e avere così accesso ad un altro locale. Hanno manomesso e danneggiato il sistema di allarme e videosorveglianza. Armeggiando con il muletto hanno causato danni ingenti facendo cadere a terra casse di alcolici. Una volta dentro, la loro attenzione si è subito concentrata su liquori e alcolici costosi. Avevano preparato delle pedane per caricarle, presumibilmente, sul furgone con il quale si sarebbero allontanati. La loro azione però è stata interrotta prima che riuscissero a recuperare altri beni custoditi nei depositi. L’autista del furgone è stato intercettato a Ponte Barizzo, dove ha lasciato il mezzo, per poi allontanarsi a piedi, ma è stato catturato in prossimità della rotatoria. Gli altri complici, molto probabilmente, si sono dati alla fuga a bordo della Fiat uno.
Individuata anche un’altra auto sospetto grigia, che si è allontanata in direzione Eboli. Durante l’incursione è stato danneggiato pure un cancello in ferro. L’autista del furgone, un rumeno, presunto complice, è stato denunciato. Le indagini sono in corso per risalire ai componenti della banda che ha preso di mira l’azienda di distribuzione molto conosciuta sul territorio, dove si è insediata dal 2004.
Angela Sabetta

About Author