23 Aprile 2024

CAPACCIO PAESTUM,LUCA ROSSI ERA UN PROFILO FALSO E MANDAVA SUE FOTO NUDE RICONOSCIBILI MA IN CITTA’ IMPERVERSA IL FALSO PER INSULTI POLITICI

Un uomo di 40 anni identificato dai carabinieri dopo molte segnalazioni è stato denunciato dai carabinieri per aver molestato,in due anni,molte donne alle quali mandava le sue foto nude e in posizioni poco ortodosse e dei suoi genitali.Il profilo si chiamava Luca Rossi.La notizia dettagliata e fornita dai colleghi di stileTv è arricchita anche dalla denuncia di un genitore che ai microfoni della tv capaccese ha rivelato come sua figlia fosse vittima dell’uomo sposato ma senza figli il quale poi ha confessato ai carabinieri di essere malato di perversioni ed ossessioni sessuali in maniera compulsiva, e che sarebbe andato a farsi curare da uno specialista.Il problema dei falsi profili però nel comune di Capaccio Paestum,ma non solo,è molto diffuso.Lo usano molti in politica e negli ultimi mesi è stato adottato in special modo per una campagna di odio contro l’ex sindaco Italo Voza e i suoi sostenitori.Per non esporsi e per non incappare in denunce gli anti Voza hanno creato numerosi profili falsi con i quali hanno calunniato sia l’ex sindaco che chi lo sosteneva.Negli ultimi giorni ad essere vittima dei falsi profili è l’ex assessore e candidata con Voza il dottor Fabio Scariati il quale avrebbe  presentato una dettagliata denuncia ai carabinieri per una serie di insulti ricevuti da un profilo falso non si tratta del solo.SerVes

About Author