La bellissima ragazza vittima di un delinquente schifoso domani sarà salutata da tutti alla chiesa di Mariconda quartiere di Salerno in cui si è cresciuta. La sua morte ha segnato intere comunità. Il modo con il quale è avvenuta la sua scomparsa fa rabbia.

La funzione si svolgerà alle ore 11 presso la chiesa della Madonna del Rosario di Pompei, a Mariconda, quartiere di Salerno cui era originaria la ragazza. La camera ardente è stata allestita presso la Casa del Commiato Cav. Antonio Guariglia in via San Leonardo.

Alfredo Erra, che per diversi anni e fino a pochi mesi fa aveva avuto una relazione con Anna Borsa, ha ucciso la ragazza all’interno del salone da parrucchiere dove lei lavorava. Da quando si erano lasciati lui non aveva mai smesso di tormentarla; sul suo profilo Facebook sono ancora presenti le minacce e le imprecazioni rivolte a lei e al nuovo compagno.

Martedì mattina il 40enne l’ha avvicinata con una scusa, facendole credere che si trattava di un saluto perché aveva deciso di allontanarsi di Salerno, ma all’improvviso ha tirato fuori una pistola. Le ha sparato tre colpi al viso.

Il titolare del salone, credendolo morto, è uscito per rientrare poco dopo con Alessandro Caccavale, attuale compagno di Anna; l’uomo, da terra, ha esploso altri due o tre colpi, ferendo il ragazzo al torace, ed è scappato. Lo hanno bloccato le forze dell’ordine qualche ora dopo in un’area di servizio sull’autostrada nel Salernitano. Sottoposto a fermo per omicidio e tentato omicidio, le sue condizioni di salute sono monitorate per il proiettile ritenuto nel cranio e oggi verrà trasferito dal reparto detenuti dell’ospedale al carcere.

Caccavale, ricovero in ospedale con un’arteria recisa e un polmone danneggiato, è stato operato e non è in pericolo di vita anche se resta in Rianimazione. L’autopsia di Anna Borsa si terrà oggi, al termine degli esami l’autorità giudiziaria darà il via libera per i funerali.

Questo schifoso personaggio sia maledetto per l’eternità. Non si può uccidere una ragazza nel fiore dei suoi anni, una ragazza bella, giovane e innocente che aveva avuto la sola colpa di incontrare un deficiente come lui.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js