29 Maggio 2024

EBOLI, I DUE PITBULL AVEVANO UCCISO IL LORO PADRE APERTA UN’INCHIESTA DOMANI L’AUTOPSIA

La Procura di Salerno ha aperto un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità sull’accaduto. Domani verrà effettuata l’autopsia sul corpo del piccolo Francesco Pio

La casa di Eboli (Foto ANSA)

 

 

Sono trascorse ventiquattro ore e la comunità di Eboli è ancora sotto choc per la morte di Francesco Pio, il bimbo di soli 13 mesi azzannato da due pitbull mentre era tra le braccio di uno zio all’interno della loro abitazione a Campologo.  La Procura di Salerno ha aperto un’inchiesta per scoprire se ci sono responsabilità oggettive per la morte del bambino.

Il retroscena

Nelle ultime ore sta circolando la notizia – finora non smentita – che a gennaio scorso i due pitbull avessero aggredito e ucciso il proprio padre. Un episodio che, qualora fosse confermato, aprirebbe nuovi scenari, in quanto gli animali avrebbero già mostrato il loro lato violento e questo presupponeva maggiore attenzione nella custodia da parte della proprietaria, la vicina di casa e amica di famiglia dei genitori del piccolo.Domani, intanto, sarà effettuata dal medico legale l’autopsia presso l’obitorio dell’ospedale di Eboli. Il sindaco Mario Conte, dopo essersi recato sul posto ed aver espresso la vicinanza dell’amministrazione comunale,

About Author