1 Marzo 2024

FURTI NEL CILENTO PRESO IL QUARTO UOMO DELLA BANDA

 

E’ stato “acchiappato” al porto di Bari. L’opedrazioned condotta dal maresciallo Cesa comandante della stazione di Santa Maria di Castellabate aveva già dato frutti importanti. Nella giornata di ieri  le forze dell’ordine hanno arrestato un altro cittadino di origini albanesi, Z.J., di 43enne, mentre stava tentando di scappare nel suo Paese di origine. L’uomo, su cui pendeva un mandato di arresto, è stato intercettato dalla guardia di finanza al porto di Bari mentre si stava imbarcando per l’Albania. Il 43enne si era nascosto in un camion telonato per sfuggire ai controlli, ma alla vista delle fiamme gialle non ha opposto resistenza. È stato, quindi, tradotto presso il carcere del capoluogo pugliese. L’uomo, dopo l’arresto del suo connazionale avvenuto nei giorni scorsi, stava provando a lasciare l’Italia. Anche questa operazione rientra nell’ambito dell’indagine, condotta dai carabinieri della stazione di Santa Maria di Castellabate, agli ordini del maresciallo Marco Cesa, che ha portato nei giorni scorsi all’arresto, all’interno del centro commerciale Campania, a Marcianise, di un altro cittadino albanese, B.R., di 26 anni, accusato di furto aggravato. I due farebbero parte dello stesso gruppo che ha messo a segno più colpi su tutto il territorio regionale.

 

Anche sul 43enne pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal gip del tribunale di Vallo della Lucania su richiesta della locale Procura, a seguito dell’attività investigativa condotta dai militari diretti dal maresciallo Cesa e coordinati territorialmente dalla Compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Giuseppe Colella. L’attività dei militari cilentani prosegue al fine di identificare ed assicurare alla giustizia gli altri componenti del sodalizio che per mesi ha terrorizzato il territorio a sud della provincia salernitana.

About Author