20 Maggio 2024

LA TRAGEDIA DI CAMPAGNA SI AGGRAVA DOPO I DUE CARABINIERI MUORE ANCHE L’ANZIANO ALLA GUIDA DELL’ALTRA AUTO

Si aggrava il bilancio del tragico incidente stradale avvenuto la notte del 6 aprile scorso lungo la SS91, a Campagna, in cui hanno perso la vita i due giovani carabinieri Francesco Ferraro e Francesco Pastore. Dopo 9 giorni di agonia in coma farmacologico, infatti, è deceduto anche il 75enne Cosimo Filantropia, al volante della Fiat Punto grigia (nella foto) impattata di rimbalzo, sulla carreggiata, dalla Range Rover guidata dalla pregiudicata 31enne Nancy Liliano che ha speronato la gazzella dell’Arma.

 

 

Le condizioni del pensionato, originario di Campagna, erano apparse subito gravi e, per questo, fu ricoverato d’urgenza in prognosi riservata al presidio ospedaliero di Battipaglia, per poi essere trasportato al “Cardarelli” di Napoli in condizioni disperate, dove purtroppo è spirato nella notte. Il decesso di Filantropia, oltre listare di nuovo a lutto la comunità locale già ferita dal dramma, penalizza anche le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Salerno su delega della locale Procura, visto che il 75enne era un testimone oculare del sinistro, per il quale al momento risulta indagata solo la Liliano, risultata positiva ai primi alcol e droga test, accusata di omicidio stradale e lesioni personali aggravate a carico di un terzo militare, il maresciallo Paolo Volpe, alla guida dell’auto dei carabinieri quella tragica notte, anche lui finito in ospedale e poi dimesso qualche giorno fa: a suo carico non sarebbero emerse responsabilità dopo la visione delle immagini di videosorveglianza recuperate dagli inquirenti. Fonte Stiletv

About Author