25 Aprile 2024

LITORANEA ASSASSINIA MUORE RICCARDO PETTERUTI ERA IN SELLA ALLA SUA MOTO

Ancora un incidente mortale sulla litoranea a Pontecagnano Faiano. Ieri sera, intorno alle 19.30, un uomo di 49 anni, Riccardo Petteruti, originario di Campagna, era in sella alla sua moto Yamaha quando, improvvisamente, si è schiantato contro un palo della pubblica illuminazione, in direzione Battipaglia.  Sul posto sono giunti i sanitari del 118, che lo hanno trasportato in codice rosso all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno dov’è deceduto. Su quanto accaduto sono in corso le indagini degli agenti della Polizia Municipale, con il vice comandante Loredana Cestara, che hanno riscontrato un segno di frenata lungo 70 metri. Al vaglio dei vigili anche i filmati delle telecamere presenti lungo la strada.

LA DINAMICA

 

L’uomo era a bordo della sua Yamaha quando, nella serata di ieri, ne ha perso il controllo finendo contro un palo nei pressi dell’hotel mare. Il 49enne è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Ruggi dove è spirato poco dopo il suo arrivo. Sul posto, per i rilievi del caso gli agenti della polizia municipale di Pontecagnano Faiano. La litoranea che da salerno porta a Paestum si conferma come una delle strade più pericolose della provincia di Salerno. Meno di un mese fa, la notte del 29 giugno scorso, travolto da un auto mentre stava attraversando le strisce pedonali, perse la vita il 51enne Antonello Mogavero.

About Author