14 Giugno 2024

LITORANEA DI PONTECAGNANO, PROSTITUTE A TUTTE LE ORE SALE LA RABBIA DEGLI ALBERGATORI

UNA EMAIL DI PROTESTA E’ STATA INVIATA ALLE REDAZIONI DEI GIORNALI E DEI SITI MA ANCHE A TUTTE LE ISTITUZIONI, E’ STATO GAETANO SERLUCA GENERAL MANAGER DELL’HOTEL OLIMPICO

Da operatore turistico della fascia costiera di Pontecagnano, segnaliamo, per l’ennesima volta alle autorità competenti, attraverso questo mezzo di stampa, l’increscioso e dilagante fenomeno della prostituzione. Oramai non più solo durante le ore serali, ma in pieno giorno, alle ore 15.00, come documenta anche questa foto scattata il 10 aprile“.

 

Non è più tollerabile, per me operatore turistico fare degli sforzi enormi per portare al mio Hotel ospiti da tutte le parti del mondo, per 7 mesi all’anno, dando lavoro a piè di 40 persone, portano beneficio non solo a noi ma a tutto l’indotto che ruota intorno al nostro albergo, avere queste scene di degrado in pieno giorno.

E’ assurdo che nostri ospiti americani o nord europei con bambini al seguito – denuncia ancora l’operatore alberghiero – debbano fare due passi a piedi lungo la strada (non solo districandosi tra spazzatura ed erbacce varie) ma pure tra personaggi loschi, come quello della foto, praticamente nudi, che esercitano la loro attività di prostituzione indisturbati, in pieno giorno, alle 15 del pomeriggio, lungo una strada frequentata da turisti a piedi ed abitata anche da famiglie residenti.

Sono anni che i nostri appelli cadono nel vuoto e forse lo sarà anche questo. Ma non demordiamo! Abbiamo chiesto l’intervento del nostro sindaco Giuseppe Lanzara, il quale in prima persona è venuto immediatamente a rendersi conto della situazione, ma capiamo che con le sue poche risorse, in termine di polizia municipale, puà fare poco.

Ecco perchè è sempre più necessario un tavolo tecnico in cui si metta a punto una strategia comune tra i vari enti interessati a questa sfortunata fascia costiera, che come ben noto ha tutte ha potenzialità di crescita vista la sua eccellente posizione logistica a pochi minuti di auto dalla Costiera Amalfitana, a 10 minuti dal porto di Salerno da dove partono i traghetti per Capri, a 10 minuti dalla stazione dell’alta velocità di Salerno che ci collega con Roma in sole due ore, 2 uscite di autostrada che ci consentono di spostarci lungo l’ Italia, sia verso nord che verso sud in maniera eccellente. Non per ultimo un aeroporto internazionale a 5 minuti che a breve aprirà e ci collegherà con Londra, Berlino, Milano, Ginevra, Basilea…. Ecc.

Abbiamo tutto ormai per far decollare turisticamente questa fascia costiera, occorre solo un po’ di impegno serio da parte degli enti interessati, cominciando dalle piccole cose come una semplice pulizia della strada, evitando micro discariche, un’illuminazione adeguata, un taglio dell’erba regolare e una presenza delle forze dell’ordine costante in modo da reprimere il fenomeno della prostituzione e micro delinquenza.

Faccio appello al Signor Prefetto di Salerno Dr. Francesco Esposito, al questore di Salerno Dr. Giancarlo Conticchio, al presidente della Provincia di Salerno Dr. Franco Alfieri, al comandante dei carabinieri Coll. Filippo Melchiorre ed ancora al nostro sindaco Dott. Giuseppe Lanzara, affinchè tutti loro, in sinergia, seduti ad un unico tavolo, anche insieme a noi operatori turistici interessati, possano attuare immediatamente e senza ulteriori rinvii, visto che la stagione turistica è già cominciata, i dovuti provvedimenti al fine di garantire almeno un minimo di rispetto di legalità e di dignità a chi come me lavora e vive in questa fascia Costiera“.

About Author