14 Giugno 2024

MALTEMPO,IN IRPINIA SAN MARTINO VALLE CAUDINA E' SOMMERSO DAL FANGO/DANNI OVUNQUE

I numbifragi hanno causato la crescita e lo sversamento del fiume Caudino nella zona tra il sannio e l’Irpinia. Lo straripamento dei fiumi Caudino e Isclero hanno provocato danni e l’evacuazione di centinaia di persone. Il centro più colpito è San Martino Valle Caudina, dove l’intero cuore antico del paese è stato invaso da fango e detriti. Ma è drammatica la situazione a Celzi di Forino, dove la frazione è in gran parte sommersa dall’acqua, dal fango e dai detriti, navigabili grazie ai gommoni dei Vigili del Fuoco. Il Caudino ha rotto gli argini ed ha allagato il centro storico del paese,il comune è stato praticamente sommerso dal fango.

Fango, acqua e detriti hanno allagato abitazioni, locali commerciali, scantinati. La piazza centrale è stata coperta di fango, portato dalle acque scese a valle. Cittadini fuggiti a decine, altri messi al riparo dai soccorritori. Mezzi della Protezione Civile, dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco si sono concentrati a San Martino, alcuni dei quali dirottati da Cervinara, dove ieri era straripato il fiume Isclerio. Soccorso alpino, speleologico e, mezzi privati, si sono aggiunti allo spiegamento di forze operanti sul campo. Il loro intervento ha permesso ‘evacuazione di 4 persone allettate che non potevano essere spostate in altro modo.

About Author