26 Maggio 2024

POLLICA,EMERGE UN PARTICOLARE NELLA MORTE DI GIORGIA

L’idea di farla finita frullava nella testa di Giorgia Saja,pochi se ne erano accorti,il nonno qualcosa aveva intuito  e il suo racconto al mattino lo fa capire palesemente clicca qui. 

Il giorno dell’addio l’altro ieri è stato agghiacciante ma sono delle altre cose che sono emerse dopo la morte della giovane ragazza.Intanto erano pochissimi a sapere che era fidanzata con Antonio Lorenzo D’Amico il ragazzo 22enne suicida a luglio al poligono di tiro.Una storia finita con la morte del giovane alla quale Giorgia non dava una spiegazione.

L’INCONTRO CON LA FAMIGLIA DEL FIDANZATO

In pochi sapevano della storia tra Giorgia e Antonio. Gli stessi familiari ne sapevano poco. Poi il dramma di Antonio. Quando il 22enne si è tolto la vita  ha lasciato una lettera chiedendo alla famiglia di far arrivare a Giorgia alcuni suoi oggetti personali tra cui una collanina. Giorgia giovedì, il giorno prima del suicidio, ha restituito la collanina e gli altri oggetti alla famiglia di Antonio: «Sono vostri – avrebbe detto – non mi servono più». La quindicenne aveva già deciso di suicidarsi. Sabato scorso  è giunta sui binari della stazione di Agropoli intorno alla 12, tre ore dopo si è tolta la vita. Si è sdraiata sui binari ed ha tardi l’arrivo del treno. Una scena straziante documentata dalle telecamere. «Ho chiesto alla polizia ferroviaria se qualcuno avesse potuto spingerla – racconta il nonno – mi ha detto di no. Nelle immagini si vede chiaramente quale era la sua intenzione

About Author