23 Aprile 2024

PONTECAGNANO, LITORANEA PERICOLOSA AGGREDITO UN GIOVANE CON UNA BOTTIGLIA ROTTA

Attimi di paura sulla litoranea di Pontecagnano Faiano, dove un uomo di origini magrebine, senza fissa dimora ed affetto da problemi mentali, ha aggredito un giovane straniero per futili motivi nei pressi del Belvedere. L’uomo, che sarebbe già noto alle forze dell’ordine, ha colpito il ragazzo con una bottiglia di vetro, sfregiandolo in volto. A scongiurare il peggio alcuni passanti, che hanno fermato l’aggressore (fuggito in pochi secondi) e soccorso il malcapitato, gravemente ferito al volto e trasferito all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri, che stanno indagando per individuare il responsabile dell’aggressione.

L’allarme

Una vicenda avvenuta in pieno giorno, nei pressi di un luogo frequentato anche da bambini, che ha destato non poco sgomento fra i cittadini della zona, che lanciano l’allarme sulla situazione sicurezza. “Siamo al punto di non ritorno” sottolinea Luana Moccia, presidente dell’associazione Mistral. “La cosa più straziante – aggiunge – è l’indifferenza con la quale tali atti vengono tollerati e non evitati, in un quadro generale di abbandono che lascia senza parole. Chiunque voglia assumersi l’onere di rappresentare gli interessi collettivi non può rimanere in silenzio davanti all’ennesimo evento del genere. Sicurezza e dignità devono essere posti al centro del dibattito quali diritti primari di ogni cittadino. Bisogna tornare a parlare, allo stesso tempo, della questione migranti in maniera seria, perché da oggi c’è una persona che porterà per sempre i segni dell’indifferenza delle istituzioni sul proprio volto”.

About Author