24 Giugno 2024

SALERNO NON DIMENTICA 24 ANNI FA LA STRAGE DEL TRENO DEI TIFOSI

Il 24 maggio 1999 morirono Ciro Alfieri, 15 anni, Vincenzo Lioi, 16 anni, Giuseppe Diodato, 23 anni e Simone Vitale, 22 anni, quasi al termine del viaggio del treno speciale dei tifosi granata partito da Piacenza la notte prima. Sono passati 24 anni da quella tragedia.

L’incendio divampò in quinta vettura imprigionando i quattro corpi che vennero carbonizzati dalle fiamme.

Salerno ricorda oggi Ciro, Vincenzo, Giuseppe e Simone 24 anni dopo con la commemorazione che si svolge ogni anno al cimitero di Brignano a cui parteciperà una delegazione della Salernitana e naturalmente una di sostenitori dei clubs organizzati e non.

Domani la proiezione del cortometraggio

Un cortometraggio per non dimenticare. “24 maggio 1999”, questo il titolo del lavoro scritto e diretto dal regista Fernando Inglese, per  ricordare i quattro tifosi scomparsi in quel maledetto giorno a seguito del rogo sul treno di ritorno da Piacenza, dove la Salernitana conobbe l’amaro sapore della retrocessione della serie A, per un giorno che sarebbe poi diventato tragico, e non certo sul piano sportivo.

Sarà proiettato domani al teatro Augusteo  il corto voluto dal Comune di Salerno e annunciato ieri mattina dalla vicesindaco Paky Memoli al Centro Pastorale San Giuseppe in occasione della  presentazione dell’inno della Salernitana “L’unica stella”  eseguito dagli alunni dell’orchestra del Liceo Alfano I.  Le tragiche vite spezzate di Vincenzo Lioi (15 anni), Ciro Alfieri (16 anni), Giuseppe Diodato e Simone Vitale (entrambi 23 anni), saranno così ricordate ancora una volta in città, a 24 anni di distanza dal quel rogo maledetto.

About Author