Una vergogna conseguenza di una società civile ormai malata. Uno schifo leggere queste scritte. Graffiti scioccanti si trovano in diversi punti della città.

 “Non c’è cosa più divina che invadere l’Ucraina” e “Gloria agli eroi russi“: queste le scritte apparse sui muri del sottopassaggio di via Santi Martiri e in via Francesco Cantarella, nei pressi di piazza Falcone e Borsellino.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: