Un incendio di enormi dimensioni è divampato questa mattina a San Valentino Torio, cittadina dell’Agro-Nocerino-Sarnese, nella provincia di Salerno: una grande nuvola nera si è stagliata sulla città. Il rogo, del quale non si conoscono ancora le cause, è scoppiato nella zona di via Curti, in una rimessa di camion alle spalle del cimitero cittadino: le proporzioni dell’incendio sono così vaste che hanno spinto il sindaco di San Valentino Torio, Michele Strianese, a diramare appelli alla cittadinanza nei quali ha invitato coloro che risiedono nell’area ad evacuarla per ragioni di sicurezza.

Sui suoi canali social, il primo cittadino ha scritto: “Allontanatevi dalla zona dell’incendio di Via Curti a San Valentino Torio. Chiudete le porte e le finestre. Evacuate l’area per ragioni di sicurezza. Spostatevi dall’area in oggetto”.

Anche il Sindaco di Pagani, Raffaele Maria De Prisco ha alzato il livello di attenzione tra i concittadini“La popolazione, per quanto possibile e per il tempo sufficiente ai rilievi di legge ed affinché i fumi si disperdano nell’aria – si legge in una nota – è invitata a tenere chiuse le imposte con contatto esterno e ad evitare di mangiare prodotti agricoli nei propri orti senza aver usato le opportune precauzioni”.

IL ROGO VIRALE SUI SOCIAL

Tante sui social le immagini diffuse da cittadini preoccupati che mostrano, effettivamente, come una grande colonna di fumo nero – che risulta appunto molto scuro e anche denso – si sia stagliata sopra le case. Sul posto sono intervenuti, intorno alle 10.30, i vigili del fuoco, che si stanno adoperando per estinguere le fiamme: come detto precedentemente, sono al momento sconosciute le cause dell’incendio, sulle quali saranno i successivi rilievi dei pompieri e delle forze dell’ordine a fare luce.

Sul posto l’Arpac per i rilievi sulla qualità dell’aria

Sul luogo dell’incendio sono intervenuti tempestivamente anche i tecnici dell’Arpac (l’Agenzia regionale di protezione ambientale), che hanno subito messo in moto la macchina per monitorare la qualità dell’aria in conseguenza del rogo. Secondo i primi rilievi “il materiale combusto sembra costituito da autocarri e pezzi meccanici dell’officina”. Ulteriori comunicazioni sul monitoraggio svolto e i dati raccolti verranno fornite nelle prossime ore.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: