21 Giugno 2024

VALLO DELLA LUCANIA, LA LEZIONE DI CARMELO INFANTE, GLI DEVASTANO IL SUPERMERCATO E NON LI DENUNCIA

“Voglio parlare con i loro genitori perchè devono essere più presenti nella loro vita”. Sono queste le parole che Carmelo Infante titolare del Decò di Vallo della Lucania ma anche di Agropoli e di altri centri, insieme ad una catena di imprese commerciali ha detto dopo aver scoperto furto, volti e nomi dei delinquenti. Un padre di famiglia che si è reso conto della ladrata di sei minorenni ai danni di uno dei suoi supermercati ubicato in via Badolato . I sei “muccusiell” hanno fatto una figura di merda. Sono stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza e incastrati pronti per la denuncia e per il carcere minorile. A dire il vero stesso loro avevano diffuso le immagini su di un social per completare la cacata che avevano fatto. Quello che hanno portato via è inutile dirlo, hanno rubato, sono dei furfanti, sono dei ladri. Ora si tende di minimizzare, si parla di bravata, anche una certra informazione compiacente di Vallo sta agendo in questo modo.

E invece non si è trattata di una bravata ma di un colpo studiato, premeditato e andato a segno poi scoperto dalle telecamere di sorveglianza, e se non c’era la video sorveglianza nessuno se ne sarebbe accorto di chi potessero essere. . Quindi le forze dell’ordine potrebbero agire anche di ufficio senza la denuncia del titolare il quale ha dato una lezione di vita ai genitori dei ragazzi non certo ai giovani i quali prima o poi torneranno a delinquere. Bulli vergognosi, cani sciolti, micro delinquenti. La loro è una chiara associazione a delinquere e va punita. Non si possono lasciare impuniti gente che si mette insieme e va rubare la notte. Ci vuole una bella lezione. Siamo anche noi in possesso delle immagini che avremo modo di trasmettere in secondo momento.

About Author