30 Maggio 2024

IL MINISTRO DI MAIO VIOLA L’ARTICOLO 21 DELLA COSTITUZIONE di Gigi Casciello

I cinque stelle stanno mostrando il loro vero volto illiberale. Prima vogliono eliminare l’Ordine dei giornalisti, ora il Ministro Di Maio minaccia la chiusura dei giornali. Il suo è un attacco da non sottovalutare contro la libera stampa e le regole della democrazia. Proprio in Commissione abbiamo dovuto già ribattere al Sottosegretario Vito Crimi che ribadì come l’obiettivo del Movimento Cinque Stelle fosse di sopprimere l’Ordine dei Giornalisti. Ora Di Maio attacca e minaccia la libera stampa dimostrando puro disprezzo per la democrazia e tutta l’arroganza di chi preferisce i portali di fake news ai giornali che possano scrivere cose sgradite al regime, o di chi desidera le redazioni dei quotidiani come la “Casaleggio e Associati”. Di Maio si dimostra un Ministro della Repubblica che viola l’art.21 della Costituzione, sulla quale ha giurato. Occorre una mobilitazione generale per difendere la libertà di stampa, il diritto di critica e l’art. 21 della Costituzione. Questo Governo è anti democratico e mi auguro davvero che la Lega, altra forza di governo, sappia arginare questa deriva autoritaria e illiberale.ON.Gigi Casciello Deputato al parlamento

About Author