La dinamica è al vaglio dei vigili urbani di Agropoli per i rilievi del caso. Intorno alle 13.00 di oggi, sul lungomare di Agropoli, all’altezza del Lounge bar, si è verificato l’ennesimo incidente di un lungomare killer. Il contatto tra una fiat punto guidata da una signora del posto e uno scooterone sul quale viaggiava un cinquantenne di Agropoli ha avuto un epilogo drammatico ma poteva andare peggio. I motivi, come abbia detto, sono al vaglio dei vigili urbani, non si sa come sia avvenuto il sinistro, sta di fatto che l’uomo sullo scooterone è volato per una decina di metri e solo la fortuna ha fatto in modo che non batteste la testa vicino allo spigolo del marciapiede.

Per la donna alal guida solo tanto spavento. I passanti hanno soccorso l’uomo che lamentava una forte dolore ad una gamba e aveva una fuoriuscita di sangue dall’orecchio, e hannno chiamato il 118 prontamente arrivato sul posto, l’uomo è stato stabilizzato e portato a Vallo della Lucania. Poi sono arrivati i vigili urbani, due vigilesse per essere precisi, per i rilievi e il controllo del traffico rimasto bloccato e a rilento almeno pe un’ora. Ancora una volta il lungomare è teatro di drammi della strada. Non ci sono semafori, la segnaletica spesso è coperta dalle auto che a 4 fila hanno ristretto carreggiata e spazi, non ci sono dossi, non ci sono cordoli sparti traffico, si naviga a vista con pericoli enormi ogni momento. Poi si corre anche se nell’incidente odierno non vi è l’alta velocità ad essere stata la causae questo è ancora più inquietante e dimostra come il lungomare agropolese è uno dei posti più pericolosi della città e forse del Cilento. Ma non si fa niente per renderlo più sicuro.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: