Il più significativo dei leccaculo di Alfieri è senza ombra di dubbio Mimmo Gorga presidente dell’Agropoli Cilento servizi( municipalizzata sotto osservazione dall’antimafia e sotto inchiesta per varie situazioni) ma anche con altri incarichi di presidenza di alcuni istituti per prendersi i suoi stipendiucci, uno di quei personaggi che Franco Alfieri tiene a “suo” reddito di “alfieranza”. Si perché non esiste solo il reddito di cittadinanza ma anche il reddito di “alfieranza”. Senza Alfieri, al quale lecca il culo in tutte le versioni, Mimmo Gorga, il fustigatore degli onesti, si sarebbe dovuto trovare un lavoro. E invece prende i soldi per il reddito di “alfieranza” e rompe pure i coglioni sui social perdendo buon senso, buona educazione e anche il rispetto. Questa città è costretta a subire una multiservizi assassina, è costretta a sopportare un sistema di oppressione e deve sentirsi insultata dai social anche da chi non ha ne arte e ne parte e sta libro paga degli incarichi che gli da Franco Alfieri. Leggete cosa scrive mimmo Gorga sui social:

” Perché vi arrabbiate?

Stiamo semplicemente giocando partite diverse, su campi diversi.

Sul vostro campo non ci sarebbe partita, troppo impari il confronto.

Avete conoscenze e competenze nell’intera gamma dello scibile umano e persino in quelli in cui la scienza, per ora, sospende il giudizio.

Sono i “social” la vostra trincea.

È li che abbaiate e vi sbizzarrite.

È li che combattete senza neanche sventolare una bandiera politica precisa.

Il vostro atteggiamento ha una natura quasi magnetica, è guidato dall’emozione e dall’indignazione, cerca di attirare quelle persone che vogliono solo sfogare le loro frustrazioni.

Spopolate alla grande.

Nel frattempo continueremo a cimentarci in un campo diverso, quello del mondo reale e lasciare a voi – ed a chi con voi sta facendo la fortuna di una parte del sistema informativo e quella elettorale di alcune minoranze – i luoghi virtuali perché, per vostra convenienza, li state cercando di plasmare a mó di mercati rionali caotici e violenti.”

Al peggio non c’è mai fine e Mimmo Gorga rappresenta in maniera totale il niente trasformato in danaro. Un incapace affetto da nanismo politico perchè se si candida prenderebbe il resto di niente ma non può candidarsi e il perchè chiededelo direttamente a lui che va sui social, questo si, a sfogare la sua frustrazione di “incaricato” anonimo. Alfieri lo ha messo a reddito ma gli ha fatto capire “statti zitto” e ha ragione perchè come apre la bocca fa danni. La vera utilità di Mimmo Gorga per Alfieri esiste. Alfieri lo mette a capo di strutture e gli fa prendere lo stipendio perchè è la spia di Alfieri ad Agropoli e in parte anche a Capaccio Paestum. Lui va a riferire ad Alfieri tutto ciò che si verifica, totalmente per filo e per segno , la cosa grave è che gli da la sua versione dei fatti perché è anche in malafede. Il caso Coppola lo testimonia totalmente. Quindi lui fa il pettegolo, fa il “piglia e porta” ed è l’unica cosa che sa fare e perciò Franco Alfieri lo tiene a busta paga attraverso gli incarichi. E questo soggetto pensa di fare la morale alla gente andando a scrivere contro gli agropolesi sui social. Pensate Agropoli come è caduta in basso. Sergio Vessicchio

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: