26 Maggio 2024

CAPACCIO PAESTUM,L’ASSOCIAZIONE CITTA’ LIBERA: “SIAMO PER IL FARE, MA PER IL FARE NEL RISPETTO DELLE REGOLE”

L’associazione di Capaccio Paestum “Città Libera” ha diffuso una nota su alcune vicende di carattere amministrativo riguardanti gli ultimi sviluppi. Questo il testo:

Siamo preoccupati per situazioni ed avvenimenti che si stanno registrando sul
territorio e nell’ambito degli enti e le istituzioni. Notiamo un continuo e reiterato
modus operandi fatto di totale mancanza di attenzione per le regole e le norme da
parte di chi è invece investito, per ruolo e rappresentanza, di dare l’esempio.

CONSORZIO DI BONIFICA DI PAESTUM
Nelle ultime settimane, dalla stampa e dai media in generale, abbiamo dovuto leggere
del sequestro in località Capo di Fiume di un’azienda zootecnica per deposito e
scarico di reflui inquinanti in un adiacente canale di scolo. L’azienda in questione è di
proprietà di un componente della deputazione del Consorzio di Bonifica di Paestum,
eletto quindi dai consorziati con compiti non solo di rappresentanza ma di tutela del
territorio. Lo stesso Consorzio di Bonifica, per un’altra recentissima vicenda, si è
visto notificare dal Comune di Altavilla Silentina un avviso con il quale gli viene
chiesto il ripristino dello stato dei luoghi per la realizzazione nell’agro di Altavilla di
tre vasche prive di permessi.
COMUNE DI CAPACCIO PAESTUM
Meglio non va al Comune di Capaccio Paestum. Anche qui, da organi di
informazione, abbiamo appreso che il dirigente dell’Area Finanziaria dell’ente
(raggiunto da provvedimento cautelare di interdizione dai pubblici uffici per mesi 12,
poiché indagato nello scandalo che ha travolto l’ex Sindaco di Eboli Massimo
Cariello) continua a frequentare la sede comunale del Capoluogo, seppure le funzioni
di responsabile dell’Area siano state da tempo assunte dal segretario comunale.

LA DELIBERA N.179 E LA CONFESSIONE
Così come esterrefatti siamo alla lettura della delibera di Giunta Comunale n.179, con
la quale si cerca di mettere una pezza alla situazione relativa all’edificazione
dell’asilo nido in località Rettifilo, i cui lavori sono iniziati a novembre 2020 e poi
sospesi a marzo scorso per procedura incompleta. Non possiamo non notare con
stupore ed ironia che in questa delibera è la Giunta Comunale stessa a confermare che
solo in data 12.04.2021 il Comune di Capaccio Paestum ha ricevuto il parere
favorevole della Sovrintendenza in ordine all’accertamento di compatibilità
paesaggistica dell’intervento. Davvero un’assurdità, e messa per iscritto. Sempre su
questo argomento, a tutela dell’opera stessa, che riteniamo importante e che è stata
progettata e finanziata nel 2018 dall’Amministrazione Palumbo, e al fine di evitare
ulteriori problematiche burocratiche che possano pregiudicare il riavvio dei lavori,
consigliamo alla Giunta Comunale anche di verificare la compatibilità urbanistica
dell’opera con il PRG vigente. Ci risulta che si sta operando su una zona ex PEEP.
Pertanto, sarebbe necessario anche il completamento dell’iter di variante urbanistica
che al momento non ci risulta (in base alle informazioni in nostro possesso) assentita
dagli organi preposti.
Capaccio Paestum, 29 aprile 2021
I Promotori – Luigi Delli Priscoli (Presidente), Marianna Matrone (vice Presidente), Lucio Jack Di Filippo (Segretario)

Info e contatti
liberapaestum@libero.it

About Author