24 Giugno 2024

EUROPEE IN CAMPANIA CONTROTENDENZA VINCE IL PD IN PROVINCIA DI SALERNO FRATELLI D’ITALIA SUPERA TUTTI AGROPOLI E CAPACCIO LA MELONI BEFFA LA QUERCIA

Fratelli d’Italia

 si conferma il primo partito d’Italia con il 28% delle preferenze, seguito dal Pd che si attesta al 24%. Seguono il Movimento 5 Stelle, di poco al di sotto del 10%, Forza Italia che sale al 9,7% e Lega, 9,10%.
Alleanza Verdi Sinistra si consolida con il 6,65% delle preferenze, mentre Stati Uniti d’Europa si ferma al 3,75; solo il 3,32% per Azione con Calenda. Gli altri partiti sono tutti al di sotto della soglia del 3%.

Questo il dato che emerge dalle elezioni europee che però rivelano un ulteriore calo dell’affluenza: al voto il 48,69% degli aventi diritto rispetto al 56,09% dell’elezione precedente.

 

Il voto in Campania

In Campania dati in controtendenza: è il Pd il primo partito con il 22% dei voti, seguito dal Movimento 5 Stelle (20,7%) e da Fratelli d’Italia (19,4). Al 10% Forza Italia mentre Alleanza Verdi Sinistra sfiora il 7%. Male la Lega che si ferma al 5%.

Il salernitano, invece, rispecchia i dati nazionali con Fratelli d’Italia ad imporsi (27,41%) e Pd a seguire (21,44%) insieme al M5S (14,59%).

Per Giorgia Meloni per 49504 preferenze. Il secondo più votato è Alberico Gambino (33.107). Ines Fruncillo è la terza con 12953 voti. Nel Pd la più votata in provincia di Salerno è Lucia Annunziata con 28961 voti, seguita da Topo (21485), De Caro (14.356) e Ruotolo (11129). Settemila voti per il pentastellato Tridico seguito dalla cilentana Felicia Gaudiano, 4490 voti. In Forza Italia Tajani conquista 11mila voti, Martusciello 9969. Nella Lega, invece, Aldo Patriciello ottiene 5092 preferenze, il discusso Vannacci 5017. Il consigliere comunale di Salerno Dante Santoro 2899.
La cilentana Benedetta Scuderi, candidata con Alleanza Verdi Sinistra nell’Italia Nord Occidentale ottiene ben 18186 preferenze.

La situazione nei comuni

Nei comuni il quadro cambia poco: a Salerno Pd primo partito con 13208 voti seguito da Fratelli d’Italia.

Ad Agropoli Fratelli d’Italia supera di poco il Pd risultando con 1714 voti il primo partito. Inutile l’appello del sindaco a sostenere i dem che comunque portano a casa 1686 preferenze. 900 voti il Movimento 5 Stelle, 584 Forza Italia, 508 Alleanza Verdi Sinistra e solo 471 la Lega.

Capaccio Paestum, dove si votava anche per le amministrative, il divario è ancora maggiore: 3251 voti per Fratelli d’Italia, 1633 per il Pd, 1584 per il M5S, 1511 per Forza Italia, 1007 per Stati Uniti d’Europa. Vallo della Lucania sceglie il Pd con 707 voti; 673 per Fratelli d’Italia, 447 per il Movimento 5 Stelle che doppia Forza Italia. Sapri segue il dato nazionale: 571 preferenze per Fdi, 361 per il Pd 326 per M5S e 218 per FI.

Dato simile a Sala Consilina con il partito di Giorgia Meloni che doppia il Pd (1900 preferenze per Fratelli d’Italia e 973 per i Dem). 869 voti per il Movimento 5 Stelle. A Polla Fratelli d’Italia (344 voti) è insediato da Azione (337). Terzo il Pd con 307 preferenze).

About Author