12 Aprile 2024

LEGA: TRASFORMAZIONE AVVENUTA. BYE BYE FLAT TAX!

(Giovanni Coscia) – “Mai con il PD, mai più con i 5 stelle, ne tanto meno con Renzi”. E’ bastata una serie di poltrone e tutto finisce in un flop. Ecco il vero volto della Lega? Erano le  parole nitide e concise del nuovo vocabolario del leghista Matteo Salvini. E invece, chi la fa l’aspetti. Col governo Draghi, la lega e Salvini, tradiscono, come i 5stelle. Tradiscono i propri impegni ed i propri ideali politici. E’ quindi compiuta ufficialmente la metamorfosi europeista dell’ex partito di Bossi e dei suoi seguaci. Lo possiamo tranquillamente affermare, in considerazione della stessa lega che ha votato “SI” al RECOVERY FUND, in seno al voto del parlamento europeo, con relativi suoi regolamenti.

Si tratta di un vera e propria mutazione, in ragione del quale gli esponenti del carroccio (carrozzone io chiamerei), hanno nei fatti concreti, rinnegato la propria posizione pregressa. La Lega, quindi il partito di Salvini, si è affiancato alla maggioranza della Von Der Leyen, ovvero PD, 5Stelle, Italia viva e Forza Italia, aprendo di fatto una sorta di finestra di credito, rispetto al governo di Draghi. Ebbene, la Lega non soltanto sostiene Mario draghi, ma sostiene anche il Recovery Fund, come sistema di indebitamento assassino, che porterà l’Italia,, e lo dico con questo articolo già oggi 15/02/2021, verso il destino infausto ed infame della Grecia. Ricordate le Lega quando voleva la secessione del NORD rispetto al SUD dell’Italia? Poi vi fu una prima metamorfosi, voleva e pretendeva la sovranità nazionale della stessa Italia, contro l’Unione Europea! Ora invece, con la tipica metamorfosi del poltronaro pentastellato, non vuole la secessione dell’Italia rispetto alla Unione Europea, ma vuole L’unione Europea stessa, ivi compreso Mario Draghi. IL più grande euroinomane impenitente. Siamo relegati o indirizzati verso un orizzonte che dovrebbe far iniziare a preoccupare tutti (o quasi) gli italiani, per farci comprendere l’essenza della metamorfosi e dei voltafaccia e voltagabbana,  di questo partito che mutua puntualmente, cambiando vessillo e passando di volta in volta da quella che è nei fatti concreti e reali, la parte dominante della vita politica e che gestisce quella di tutti gli italiani. E come primo approccio, addio FLAT TAX, vero Salvini? Vero Leghisti? Viva la dinastia borbonica, perché a quanto pare, l’unico partito a gestire le ragioni italiche, non resta altro che la Meloni.

About Author