26 Febbraio 2024

PROVINCIA, LUCA CERRETANI IN CORSA PER LA POLTRONA DI VICE PRESIDENTE

Il primo consiglio provinciale del nuovo corso è convocato per il 30 dicembre. C’è da nominare il vice presidente e per questo motivo il centrosinistra è molto attivo. Partiti a lavoro. Il prossimo 27 dicembre ci sarà una riunione di maggioranza tra il Presidente Strianese e tutti i consiglieri provinciali eletti nelle liste del centro sinistra: Partito Democratico, Campania Libera, Uniti per la Provincia e Partito Socialista Italiano, tutta la maggioranza. I 16 consiglieri provinciali, appena terminate le festività natalizie, riceveranno la convocazione per partecipare alla prima seduta che sarà chiamata anche all’approvazione del Bilancio di Previsione 2022. In casa Pd, intanto, non è stato ancora sciolto il rebus del Vice Presidente, unico ruolo politico che il presidente Strianese può assegnare all’interno dei cinque consiglieri eletti con la lista del Partito Democratico: chiaro che la scelta dovrà essere fatta prima della seduta del 30 dicembre quando i partiti dovranno anche indicare i nomi dei Capigruppo.

LA CORSA ALLA VICE PRESIDENZA 

L’affidabilità di Carmelo Stanziola, sindaco di Palinuro e vice Presidente della Provincia negli ultimi due anni, potrebbe avere la meglio sulla novità rappresentata dai nuovi consiglieri provinciali, in modo particolare sul primo degli eletti nella lista del Pd, il consigliere comunale di Novi Velia Gianni Guzzo uomo sponsorizato dal figlio di De Luca. Nulla di ufficiale ma una serie di indiscrezioni portano ad una conferma di Stanziola anche se è arrivato ultimo della lista nel ruolo politico di vice presidente, almeno fino a maggio quando il primo cittadino di Palinuro, giunto al secondo mandato, non potrà ricandidarsi alla carica di sindaco ma, per mantenere il seggio a Palazzo Sant’Agostino, dovrà, quanto meno, rimanere consigliere comunale. Su questo però sembra non essere d’accordo l’area vicina a Franco Alfieri. Luca Cerretani è già stato presidente della provincia con risultati lusinghieri e la sua rivendicazione, essendo arrivato prima di Stanziola sembra legittima. Il passo indietro potrebbe arrivare solo perchè moltoprobabilmente Alfieri sarà il candidato alla presidenza della Provincia nelle prossimi consultazioni in calendario fra tre mesi quando dovrà votarsi per il numero uno di palazzo Sant’Agostino.

Per il Pd il ruolo di capogruppo (in caso di conferma di Stanziola alla vice presidenza) sarà affidato probabilmente a Guzzo; Pasquale Sorrentino sarà il Capogruppo del Partito Socialista Italiano, Sonia Alfano per Fratelli d’Italia, Rosario Danisi per Campania Libera: da verificare se Forza Italia e Lega faranno gruppo unico – nel qual caso sarà Giuseppe Ruberto il capogruppo. Intanto il prossimo 27 dicembre ci sarà una riunione di maggioranza tra il Presidente Strianese e tutti i consiglieri provinciali eletti nelle liste del centro sinistra: Partito Democratico, Campania Libera, Uniti per la Provincia e Partito Socialista Italiano. I giocho, comunue, sembrano tutt’altro che fatti. Vedremo cosa succederà e dove si arriverà, sta di fatto che le grandi manovre sono cominciate.

About Author