24 Aprile 2024

SARNO, IL PRESIDENTE DELLA REPUBLICA FIRMA LA DECADENZA DEL SINDACO

Nel pomeriggio di ieri è arrivato il decreto di scioglimento del Consiglio comunale di Sarno, a seguito della decadenza del sindaco Giuseppe Canfora.

“Vista la sentenza del Tribunale di Salerno n. 3096 Cel 27 settembre 2019, -si legge nel Decreto a firma del presidente della Repubblica Sergio Mattarella  su proposta del Ministero dell’interno confermata dalla Corte di Appello di Salerno con sentenza n. 2019 del 10 novembre 2022, passata in giudicato per effetto della decisione della Corte Suprema di Cassazione n. 34089 del 2 agosto 2023, con la quale il suddetto amministratore è stato dichiarato decaduto dalla carica di sindaco; Vista la delibera n. 46 del 13 ottobre 2023 con la quale il consiglio comunale di Sarno (Salerno) ha preso atto della decadenza di diritto dalla carica di sindaco del signor Giuseppe Canfora, ai sensi del richiamato art. 11 del decreto legislativo 31 dicembre 2012, n. 235; Ritenuto, pertanto, che ai sensi dell’art. 53 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ricorrano gli estremi per far luogo allo scioglimento della suddetta rappresentanza;Visto l’articolo 141, comma 1, lettera b), n. 1, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267; DECRETA che Il consiglio comunale di Samo (Salero) è sciolto” .

E proprio in virtù di quanto recita l’ Art. 53 del decreto legislativo 2000,n.267 il consiglio comunale e la giunta municipale – come riporta il sito web telenuova.tv – rimangono in carica sino alla elezione del nuovo Consiglio e del nuovo Sindaco sino alle predette elezioni le funzioni del Sindaco vengono svolte dal vicesindaco.

Tutto resta pertanto immutato”, ha dichiarato a caldo la vicesindaca Eutilia Viscardi, che continuerà a svolgere le funzioni di Sindaco e continuerà a gestire la cosa pubblica coadiuvata dall’attuale giunta comunale.

About Author