Per chi conosce bene la città di Agropoli Savino e Forte erano fra i ragazzi di Via Giordano Bruno, in fondo, dietro la ragioneria nelle palazzine con la strana forma costruite negli anni 70,  entrambi  nel corso degli anni 80 crescevano spensierati in un Agropoli ancora turistica e piena di grandi attrazioni. Gianfranco Forte però era sovraesposto per effetto del fatto che faceva il direttore artistico nelle grandi discoteche, aveva cominciato come PR e poi si era dedicato all’organizzazione di serate. Le strade poi si sono divise ma i due non si sono persi mai di vista e ora si ritrovano insieme alla guida di una delle squadre più belle e suggestive del campionato di eccellenza, nello stesso girone dell’Agropoli. La squadra della costiera amalfitana. Nel fine settimana il cambio al vertice avvenuto al comune di Maiori.

Nel salone degli affreschi del Palazzo Mezzacapo di Maiori, si è tenuto l’incontro con stampa e istituzioni locali che ha sancito il passaggio delle consegne tra il presidente uscente, l’imprenditore dolciario Salvatore De Riso e il Ceo di Savino Solution Spa, l’ingegnere Nicola Savino.

«Ringrazio Sal De Riso che, ne sono sicuro, sarà sempre al nostro fianco – queste le prime parole del neopresidente Savino – . Ho un ambizioso programma in mente. Ho costruito un’azienda che ha fatto dell’innovazione e del digitale il suo core business. Oggi vogliamo trasferire i nostri valori e la nostra visione anche nel mondo del calcio, portando il Costa D’Amalfi ai traguardi che merita, investendo nei giovani e nelle competenze».

CLICCA QUI PER RIVEDERE L’INTERA CONFERENZA

Durante il suo intervento, Savino, visibilmente entusiasta, non ha fatto mistero di voler puntare al salto di categoria in due anni valorizzando i giovani del settore giovanile che rimarrà un punto saldo anche nella nuova gestione. Poi l’organizzazione societaria con la direzione generale affidata a Gianfranco Forte, manager che vanta esperienze importanti anche in serie professionistiche, e la vicepresidenza che resta a Gaetano Buonocore, anima e storia della società fondata nel 2012. La comunicazione e il marketing sono affidate alla giornalista Rossella Pisaturo e allo Studio Stratego di Salerno. I consulenti legali e commerciali, persone di fiducia del presidente, saranno gli stessi della Savino Solution.

«Per me è stata un’esperienza ambiziosa – De Riso, al termine della sua esperienza di sette anni -. Un progetto sportivo e sociale che ha raccolto tante adesioni in questi anni, tante persone che hanno contribuito a ottenere risultati importanti. Sarò sempre al fianco della squadra come sponsor ma non riesco più a seguire attivamente la squadra. Nicola Savino porterà grandi risultati».

Nutrita la presenza in sala, a partire dai calciatori, con lo staff tecnico e diversi genitori dei ragazzi del settore giovanile. Presenti i rappresentati delle istituzioni della Costiera Amalfitana. Sono intervenuti il sindaco di Maiori, Antonio Capone, di Amalfi, Daniele Milano, di Furore, Giovanni Milo, di Minori, Andrea Reale e di Scala, Luigi Mansi.

«Bisogna investire sui giovani e sul loro talento – ha dichiarato il sindaco di Maiori, Capone – Un progetto il Costa d’Amalfi che riguarda tutta la Costiera con l’obiettivo di attivare un polo sportivo di eccellenza. Un ringraziamento a Sal De Riso e al nuovo presidente Savino».

Spazio infine alle parole del direttore generale del Costa D’Amalfi, Gianfranco Forte e del vicepresidente Gaetano Buonocore che hanno puntato l’attenzione sulla solidità dello staff e dei giocatori, rivolgendo al neo presidente i migliori auguri. «È stato emozionante costruire in questi anni il Costa D’Amalfi – ha affermato Buonocore – un progetto sportivo che coinvolge tanti giovani del territorio. Un ringraziamento speciale va a Sal De Riso per l’impegno di questi anni mentre siamo felici di affiancare Nicola Savino, un giovane imprenditore che nel suo settore ha fatto la differenza».

Dopo le foto di rito, primo pranzo sociale al ristorante “Al Mare” del vicepresidente Buonocore, col brindisi augurale che dà ufficialmente inizio al nuovo corso. Al termine il presidente Savino si è congratulato personalmente con il giovane chef Alessandro Zuppardo per l’esclusività dei suoi piatti, accompagnati dai vini della cantina Reale.

Il presidente è stato in tribuna al San Martino per assistere alla prima partita della sua nuova squadra: battuto il Faiano ottenuti  tre punti importanti in chiave salvezza e dare nel migliore dei modi il benvenuto al nuovo presidente.

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js