La sconfitta dell’Acireale nel recupero mette fuori gioco gli uomini di De Sanzo e a sole 4 giornate dalla fine la Gelbison vede vicinissimo lo storico traguardo segnalato come utopia solo qualche anno fa. Maurizio Puglisi sta facendo un autentico capolavoro facendo della Gelbison la sua creatura a sua immagine e somiglianza. La Cavese a 4 punti, l’Acireale dietro 7, lo scontro diretto l’ultima giornata tra le due inseguitrici aprono la strada ad un finale più tranquillo di quanto si potesse immaginare. La squadra intanto, tra una bambola e l’altra, si gode il momento ben consapevole che non ci deve essere nessun calo di concentrazione.

Oggiano, Uliano e D’Agostino e compagni sono impegnati anche nello spegnimento del facili bollori di una compagine che vede clamorosamente il traguardo finale e che ha nelle prossime 4 partite contro Trapani, Sancataldese, quando potrebbe già festeggiare, Troina e Polisportiva Santa Maria, la possibilità di fare il mini en plein e consegnare al Cilento, alla provincia di Salerno e alla Campania un’altra squadra al professionismo e se la Paganese dovesse perdere i play out, rimarrebbe la sola salernitana in serie C e se malauguratamente la Salernitana dovesse retrocedere le due squadre sarebbero ad una sola categoria di differenza. Pochi giorni ancora e ai piedi del monte Gelbison si potrà scrivere una storia inedita, mai vista ma sicuramente suggestiva e affascinante. Sergio Vessicchio

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: