26 Maggio 2024

LA SALERNITANA A TORINO CERCA IL PRIMO PUNTO

La partita comincia alle 15.00 diretta dazn. Dal primo minuto non giocherà ma Ribery scalpita e nel secondo tempo sarà mandato in campo. Il Torrino ha qualche problema di formazione, il tecnico Ivan Juric non ha ancora le idee ben chiare su quale unidici schierare per riuscire a conquistare i primi punti in granata. Dopo l’assenza di Belotti, che sta proseguendo il lavoro personalizzato per una forte contusione al persone e si rivedrà in campo tra circa un mese, Juric ha perso nelle giornata di ieri anche un pezzo importante in difesa. Il recupero di Bremer aveva fatto ben sperare il tecnico croato di poter schierare finalmente il terzetto difensivo titolare, ma la forte contusione al polpaccio sinistro rimediata da Izzo cambia i piani del trainer ex Verona, che dovrà fare a meno del difensore napoletano. Ecco quindi che con Bremer recuperato ed il confermato Ricardo Rodriguez, ci sarà con molta probabilità Djidji a completare la linea difensiva, protetta sugli esterni da Singo e da Ansaldi, che ha vinto il ballottaggio con Ola Aina. 

Ribery pronto alla staffetta con Simy, esordio per l’ex Crotone dal primo minuto, riconferma del 3-5-2, Djuric in panchina, Capezzi out e Veseli e Jaroszynski che rientreranno probabilmente con l’Atalanta e guarderanno il match soltanto in tv. Si può sintetizzare così la situazione in casa granata a poche ore dalla trasferta di Torino. Castori, in conferenza stampa, non ha voluto fornire indicazioni particolari come da abitudine. Di certo c’è che la formazione è praticamente fatta. Dinanzi a Belec ci saranno Gyomber, Strandberg e Gagliolo, con Kechrida a destra e Ruggieri a sinistra. In mediana certi di una maglia Mamadou Coulibaly e Obi, ballottaggio tra capitan Di Tacchio e Lassana Coulibaly con quest’ultimo leggermente favorito. In avanti, come detto, Simy affiancherà Bonazzoli che, dunque, spera di segnare ancora in trasferta per il classico gol dell’ex. Dalla gara con l’Atalanta, invece, facile prevedere il passaggio al 3-4-1-2, con Jaroszynski in luogo di Ruggieri a sinistra e Ribery libero di muoversi dietro le punte senza compiti estenuanti in fase di non possesso. 

About Author