22 Luglio 2024

LA SALERNITANA PERDE PURE CON UNO SQUALLIDO PESCARA,E’ CRISI FONDA,LA SQUADRA E’ CON COLANTUONO

La Salernitana perde anche con il Pescara squadra non irresistibile e allenata male da Zeman.Una partita che sembrava orientata sullo 0-0 con la Salernitana addirittura pungente e con il colpo del ko che sembrava ormai in canna. Ma il colpo lo ha cacciato a dieci minuti dalla fine Brugman che con una punizione a giro batte Radunovic e affonda la Salernitana a Pescara aprendo a questo punto una crisi tecnica che potrebbe sfociare addirittura con un nuovo ribaltone in panchina. Primo tempo del tutto rinunciatario della squadra campana intenta più a non prenderle che a darle. Granata più in palla nella ripresa ma mai convinti di volerla vincere. Poi la punizione che si trasforma in una vera e propria punizione. Nel dopo partita la squadra rappresentata da Pucino parla di miglioramenti rispetto alla gestione precedente ma i numeri,la crisi e lo scivolamento in zona retrocessione potrebbero far scattare un nuovo cambio,non subito anche se più di un dubbio la dirigenza a questo punto ha.Sabato la partita con il Pro Vercelli di Grassadonia e Fusco diventa da ultima spiaggia.

 

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Perrotta, Mazzotta; Valzania, Carraro (32’st Proietti), Brugman; Yamga, Pettinari (32’st Bunino), Mancuso. A disp.: Savelloni, Campagnaro, Elizalde, Fiammozzi, Machin, Capone, Baèz, Cocco. All.: Zeman.

SALERNITANA (3-5-2): Radunovic; Casasola, Schiavi (1’st Di Roberto), Monaco; Pucino, Della Rocca (12’st Kiyine), Minala, Zito (37’st Bocalon), Popescu; Sprocati, Palombi. A disp.: Adamonis, Russo, Tuia, Vitale, Signorelli, Rossi. All.: Colantuono.

Arbitro: Martinelli di Roma 2.

Ammoniti: Schiavi (S), Carraro (P), Gravillon (P).

Reti: 36’st Brugman (P).

 

About Author