23 Febbraio 2024

SALERNITANA, E’ ARRIVATO BOATENG

Le ultime ore di mercato portano in dote due rinforzi per la difesa, in attesa di chiudere le altre trattative: Sabatini è attivo su più fronti, dopo aver sbloccato le cessioni che hanno consentito alla Salernitana di operare in entrata. Alla corte di Inzaghi arrivano il greco Triantafyllos Pasalidis, in prestito dall’Ofi Creta, e lo svincolato Jerome Boateng, ex del Bayern Monaco. Il primo si è già sottoposto alle visite mediche in città, il secondo si unirà al gruppo granata domani.

Arrivato in queste ore a Salerno, il campione del mondo 2014, amico di Franck Ribery, da svincolato può firmare anche all’indomani della chiusura del mercato, anche se in ogni caso c’è bisogno di averlo a disposizione il prima possibile, alla luce dell’emergenza con cui è alle prese la squadra granata. Boateng dopo aver definito a Roma con Sabatini i dettagli relativi al suo contratto, è rientrato velocemente in Germania per poi tornare in Italia e mettere finalmente piede a Salerno.

A sbloccare le operazioni in entrata, sono state le cessioni di Lovato al Torino (prestito oneroso con diritto di riscatto), Daniliuc al Salisburgo (prestito con obbligo di riscatto a 7 milioni vincolato al raggiungimento di determinati obiettivi) e Botheim al Malmoe a titolo definitivo con indennizzo di qualche centinaia di migliaia di euro. La Salernitana, però, è ancora a caccia. Per il centrocampo ieri c’è stata un’improvvisa frenata per l’operazione Makengo.

La trattativa con il Lorient per il prestito era praticamente chiusa, ma il francese si è preso del tempo per riflettere e allora il club granata continua a guardarsi attorno. Torna, così, d’attualità il nome di Gianluca Gaetano, in uscita dal Napoli e a caccia di sistemazione. Per l’attacco è ormai scontata la permanenza di Boulaye Dia. La Salernitana, però, è interessata anche alle offerte last minute in circolazione: c’è l’idea Shomurodov con Sabatini che sta provando a trovare un accordo con la Roma. Non si abbandonano le altre piste, con Bonazzoli che rappresenta sempre un’alternativa, anche se adesso il Verona non sembra più intenzionato a restituirlo.

About Author