26 Maggio 2024

SALERNITANA,SABATINI HA FATTO UN BUCO DI 50 MILIONI DI DEBITI E IERVOLINO LO CACCIA E’ LUI IL VERO PASTICCIERE

Soldi ai procurati, rinnovi automatici, richiesta esosa per firmare il contratto tutto porta a un disavanzo di 50 milioni circa. Il caso di Cavani è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. L’opposizione netta di Sabatini ha urtato prepotentemente il patron granata la cui suggestiva idea di portare all’Arechi l’asso uruguaiano è stata bocciata da Sabatini(forse non poteva fare affari su quell’acquisto). Sabatini chiede altri 40 milioni per il mercato e sarebbe stato l’autore della proposta al presidente di versare 7 milioni premi per la salvezza poi arrivata in extremis, si poteva mettere il premio degli stessi sette milioni per battere l’Udinese e conquista la salvezza.

Una gestione approssimativa della squadra e dei conti da far rimpiangere Fabiani il quale senza avere dal 2016 nessun intervento della proprietà ha portato la Salernitana in serie A tenendo anche il bilancio in attivo. Un mix di situazioni e la rottura tra il presidente Iervolino e mister vodka è inevitabile. Ma è la spesa troppo onerosa ai procuratori che ha fatto andare su tutte le furie il patron granata. Si è passati a 1 milione massimo un milione e trecento di Fabiani a 3-5 milioni da parte di Sabatini. La volontà di non voler proseguire è di Iervolino. Si sta cercando di arrivare ad una conciliazione ma più il tempo passa e più è difficile. A bocciare l’operato di Sabatini è il bilancio consuntivo. Troppi 50 milioni di passivo forse congrue le richieste di Sabatini per tenere la squadra al centro classifica ma ora Iervolino di Sabatini non si fida più, ha scoperto il giochetto in special modo sul ritocco contrattuale di Lassana Coulibaly dopo la salvezza, che avrebbe previsto percentuali anche per l’agente in caso di futura rivendita non gradite alla proprietà. E’ Iervolino ha cominciato a capire. Ma noi, come sempre ve lo avevamo detto. IL COMUNICATO ” L’U.S. Salernitana 1919 e il Direttore Sportivo Walter Sabatini rendono noto di non proseguire il rapporto di lavoro per la stagione calcistica 2022-2023.Ringraziandolo per il lavoro svolto e l’impegno profuso la Società augura al Direttore Sabatini le migliori fortune professionali.” Sergio Vessicchio

About Author