Se l’anno scorso a porte chiuse la città non potette godere con la gente allo stadio, questa volta l’Arechi sarà l’alleato numero 1 per questa impresa storica fatta solo ed esclusivamente da Nicola come l’anno scorso la fece Fabiani con l’aiuto di Castori. E se l’anno scorso i protagonisti erano invisi alla gente ed erano costretti a lavorare con la spada di Damocle sul collo questa volta remano tutti dalla stessa direzione. A 90 minuti dalla salvezza Salerno vive questa gara con l’ansia di un risultato fondamentale per la permanenza in serie A.

Ora c’è un presidente ben voluto capace di mettere 7 milioni di euro come premio salvezza, di seguire le vicende della sua Salernitana attentamente e di fare lezione a tutti per come si agisce. Con Iervolino la Salernitana è tornata al centro di un progetto societario, prima Lotito aveva solo demandato ad un unico condottiere Fabiani le responsabilità totali di una squadra lasciata spesso nella tempesta ora invece Iervolino la segue con grande passione e l’ha messa al centro del suo orgoglio. Mancano solo 90 minuti, quelli giusti, e questa volta non sarà come nel 1999, questa volta la Salernitana vincerà e si salverà anche se per gli amanti della scaramanzia è meglio non guardare a quella giornata di maggio, era il 23 maggio del 1999. Si guarda avanti nel calcio e la Salernitana raggiungerà la sua storica prima salvezza in serie A. Sergio Vessicchio

Di admin

Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: